Una giornata al Cosmoprof

Una giornata non basta per visitare il Cosmoprof Worldwide di Bologna, nemmeno se siete interessate a qualcosa di specifico, come lo ero io.
Gli stand di make up non sono concentrati in un unico padiglione per cui bisogna, di fatto, cercarli.

La maggior parte delle aziende di make up che espongono al Cosmoprof non fanno vendita diretta al pubblico. Molte si rivolgono direttamente a centri estetici, estetiste, hair stylist, spa e scuole di estetica e make up.
Le aziende straniere sono ovviamente in cerca di rivenditori in Italia, mentre tra i brand che vendono  al pubblico in grandi magazzini c’era soltanto Essence.

In questa visita al Cosmoprof mi ha accompagnata Roberta che vedrete in varie foto.

Il primo stand di make up che ho visitato è stato quello di Make Up Studio.

Si tratta di una linea di makeup professionale nata ad Amsterdam alla fine degli anni ’80. Hanno praticamente tutto per il trucco professionale: dai prodotti agli accessori, dalle palette,  alle postazioni make up, beauty box, etc. La prima cosa che mi è saltata all’occhio sono stati gli ombretti, di tutti i colori, morbidi, pigmentati e facilmente sfumabili.

Purtroppo in Italia non ci sono rivenditori e allo stand non vendevano nulla. Non hanno nemmeno un shop on line. Dopo qualche breve ricerca si internet ho trovato il sito di My Makeup Review che oltre ad una recensione dei prodotti,  segnala questo sito dove è possibile acquistare alcuni dei loro prodotti.

A chi non piacerebbe avere uno dei loro ‘quadri’?

Lo stand di Eva Garden era molto affollato.

Conoscevo già questo brand di make up per la pubblicità vista su alcune riviste specializzate. Roberta ha  approfittato della possibilità di farsi truccare ed è stata subito circondata da una folla di ragazze curiose.

Eva Garden attualmente propone la Romantic e Pop Collection in edizione limitata.

Non hanno uno shop online ma sul loro sito potete cercare dove acquistare i loro prodotti.

Lo stand di Ripar ha meritato una visita perchè ci sono dei loro prodotti che mi piacciono molto. Hanno diverse linee tra cui la  RiparCover Camouflage specializzata nel nascondere inestetismi cutanei e  la linea  Stefano Anselmo Ripar Make up progettata da Stefano Alnselmo per i make up artist. Non riesco a fare a meno della sua lip pencil n. 1 per ridisegnare il contorno delle labbra!

Lo stand di Catrice è stata una bella sorpresa. Così moderno e colorato mi ha conquistata.

Catrice insieme ad  Essence fa parte di Cosnova beauty ma è una linea leggermente più cara. I prezzi sono comunque molto contenuti:  smalto  2,99 €, rossetto 4,99 €,  mascara da 3,99 a 5,49 €.

Non ho potuto provare i prodotti perchè l’espositore aveva tutti i prodotti sigillati (scelta che non capisco). I prodotti Catrice li trovate in vendita alla COIN.

Nel padiglione dedicato agli stand stranieri ho trovato delle chicche.

La linea di make up ‘minerale’ Young Blood è tra le più interessanti.

E’ una linea che negli Stati Uniti ha molto successo. Promettono prestazioni di alta qualità con prodotti privi di parabeni, oil free a fragance free e fatti con ingredienti di alta qualità. Non sono prodotti al 100% minerali, c’è qualche silicone, soprattutto nei primer e nei fondotinta liquidi ma secondo me è un buon compromesso.
Roberta si è fatta truccare dal loro make up artist ed  è rimasta molto soddisfatta dalla base applicata.  In effetti utilizzano delle polveri di riso, e dei fondotinta sia in polvere che liquidi che dannò al viso luminosità e  tono.
Mi hanno regalato alcuni prodotti per cui prestissimo potrò fare un resoconto  dettagliato. Potete acquistare il loro prodotti sul loro sito inglese.

Altra ditta statunitense degna di interesse è MUD Make up designory. Anche loro sono specializzati in make up professionale. Tra i loro prodotti mi hanno consquistata i rossetti e i mascara. Non hanno ancora rivenditori in Italia.

Rolf Stehr è un make up artist che ha creato una linea di make up che porta  il suo nome.

I prodotti sono tutti oil free  e senza paraffina. Li trovate in Italia presso Selecta parfums e in alcune farmacie. Gli ombretti sono tutti opachi e si rifanno ai colori della terra. Carine le loro matite con il temperino inserito nel cappuccio.

Terrabio Maquillage bio è una linea 100% bio.

Curano molto  non solo gli ingredienti dei prodotti ma anche il packaging.

Non offrono un’ampia gamma di colori ma sono in espansione e promettono bene.

Tra gli stand spagnoli si sono distinti:

Cazcarra che propone prodotti per il make up a 360 gradi: prodotti per il  make up giornaliero, quello artistico, prodotti per tatuaggi e per il make up permanente,  prodotti per le unghia.
I prodotti che ho provato sono tutti scriventi e facilmente sfumabili. I colori sono bellissimi, basta guardare la modella.

Alissi Bronte è una linea cosmetica lussuosa che utilizza ingredienti ecologici e naturali. Tra i prodotti che mi hanno mostrato proverò un fondotinta Phyto che illumina l’incarnato e si adatta a tutti i colori di pelle e il Beauty Gold un siero a effetto tensore che illumina la pelle.

Uno degli ultimi stand nel quale non ho potuto fare a meno di fare una sosta è quello di Paperself Eyelashes

Lo stand era fatto di carta e davano la possibilità non solo di acquistare le ciglia finte a 14 € ma  anche di provarle. Io e Roberta ci siamo immediatamente fatte applicare delle ciglia finte bellissime.

Cosa non mi è piaciuto del Cosmoprof.

Molte aziende di make up avevano  stand, espositori e packaging veramente brutti, poco originali e soprattutto una copia quasi esatta dei packaging ed espositori di l’Oréal e Maybelline. Anche le foto dei prodotti  e make up erano praticamente uguali.
Sarò sincera molti di questi brand, dopo averne visti alcuni, li ho saltati a piè pari.

Un capitolo a parte meriterebbe la scortesia e l’incompetenza di alcuni addetti che non sanno nemmeno descrivere le caratteristiche della loro linea di make up o raccontare quali sono gli star product che li rappresentano.
Alcune case cosmetiche avevano persino gli espositori sigillati per non fare testare i prodotti!  Mi chiedo per quale motivo!

Presto vi racconterò più in dettaglio alcuni di questi prodotti!

7 Comments

  1. It’s an awesome article in support oof all the internet users;
    they will obtain advantage froom it I am sure.

  2. Simply desire to say your article is as surprising.
    The clearness in your post is simply great and i could assume you’re an expert on this subject.
    Fine with your permission let me to grab your RSS feed to keep
    updated with forthcoming post. Thanks a million and please keep up the gratifying work.

  3. Will there be a lot of spots accessible? Or might this sell-out?

  4. I truly do trust many of the ideas you’ve presented for ones publish. There’re very effective and definitely will certainly perform. Even so, the actual blogposts particularly quick first off. Might just you want lengthen all of them a lttle bit out of when? Information article.

  5. sei bravissima! Dettagliata e precisa. Articolo ben scritto e illustrato. Complimenti. Una curiosità. Ma la Mac non espone al cosmo?

    • Ciao Rosaria,
      Grazie!
      MAC non c’era. Credo che esponga all’IMATS a Londra.

One Trackback

  1. By melly.it | Make-up artist on 07/09/2011 at 12:28

    […] è un brand di make up statunitense già conosciuto al Cosmoprof di Bologna e che sarà presente anche al The MakeUp Show di Berlino il 17 e 18 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *