Prendiamo le distanze dallo specchio

Prendiamo le distanze dallo specchio
  • 15 mar 16

  • Blog

  • 0 Comments

Nel mio lavoro di truccatrice, mi capita spesso di notare quanto noi donne abbiamo un’errata prospettiva o opinione di noi stesse.
Abbiamo infatti la capacità di tramutare in difetti ciò che invece sono i nostri punti di forza.

Per esempio mi vien detto:

  • “Ho le ciglia troppo lunghe”
  • “Ho le labbra troppo carnose”
  • “Ho gli occhi troppo grandi”

Oppure ci concentriamo su ciò che non ci piace di noi, come per esempio: piccole rughe, occhiaie inesistenti, piccole cicatrici, al punto da notare solo quello e perdere di vista l’insieme.

Particolari, a cui noi sole facciamo caso e che gli altri nemmeno notano, per cui, quando trucco, la domanda più importante cui devo trovare una risposta è:

Perché la cliente ha le sue errate convinzioni? 

Il mio compito diventa, quindi, quello di farle vedere le caratteristiche del proprio viso da una prospettiva diversa.

Per esempio se la cliente si lamenta delle sue labbra troppo carnose, la  invito a guardare il proprio viso e cercare di capire se delle labbra più sottili sarebbero ben proporzionate alle dimensioni del proprio ovale.

Oppure se la cliente lamenta delle ciglia troppo lunghe, cerco di capire  perché la pensa in questo modo.  Scopri così che mette il mascara solo sulle punte, le  ciglia si appesantiscono e cadono verso il basso. In questo caso basta  spiegare e mostrare la maniera corretta di truccarle e in che modo lo  sguardo cambia.

Ecco perché quando completo il trucco, lascio il tempo alla cliente di guardarsi allo specchio da vicino ma poi è importante invitarla a fare qualche passo indietro per guardare il trucco anche da lontano. 
Il motivo è semplice, da vicino è come ci vediamo noi stesse ma:

specchiarsi da lontano ci dà la giusta

prospettiva di come ci vedono gli altri

È a questo punto che cambia tutto, che la maggior parte delle clienti riuscirà ad avere una visione più obiettiva di sé stessa e piacersi di più.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>